Dieta e benessere, tutti i colori di frutta e verdura

Ma i colori dell’arco che si forma nel cielo dopo un acquazzone non sono solo belli da guardare, ma se messi sulla tavola sotto forma di frutta e verdura, hanno un eccezionale valore nutritivo ed eccezionali benefici
Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Schermata 2016-06-01 alle 15.33.05

L’esplosione della tendenza “raimbow”, ovvero arcobaleno, l’abbiamo vista spuntare un po’ ovunque: moda, makeup, hairstyling. Ma i colori dell’arco che si forma nel cielo dopo un acquazzone non sono solo belli da guardare, ma se messi sulla tavola sotto forma di frutta e verdura, hanno un eccezionale valore nutritivo ed eccezionali benefici. Ogni colore è diverso e rappresenta una categoria di vitamine e minerali fondamentali nella dieta di ognuno.

Bianco

Frutta e verdura di colore bianco (cavolfiori, finocchi, sedano, porri e pere, ma anche spezie come la curcuma e lo zenzero) hanno proprietà antiossidanti dovute alla presenza di potassio, selenio, polifenoli e flavonoidi.

Rosso

Il colore rosso della frutta e della verdura significa alto contenuto di vitamina C. Ma non solo: pomodori, ribes, ciliegie, cavolo rosso, uva e fragole contengono licopene e antocianine, flavonoidi dal potere antiossidante. Proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi prodotti dall’inquinamento, dal fumo e dallo stress.

Giallo/Arancione

Anche la frutta e la verdura di colore giallo e arancione (peperoni, cavolo, limoni, kiwi, arance e pomodori) contiene molta vitamina C. Contengono anche betacarotene, flavonoidi e zinco di cui sono ricchi in particolare i cereali, i legumi e la frutta secca a guscio.

Blu/Viola

Blu e viola (melanzane, radicchio, frutti di bosco, prugne e uva nera, verdure a foglia verde, grano saraceno e cereali integrali) significa sempre vitamina C e antocianine, ma soprattutto potassio, magnesio, il primo fondamentale per regolare il livello di glicemia nel sangue, il secondo è indispensabile per il metabolismo dei lipidi, proteine e glucidi.

Verde

Il colore della frutta e della verdura verde è dovuto principalmente alla presenza di un pigmento chiamato clorofilla. Alcuni tra i vegetali di questo gruppo, come spinaci, piselli, peperoni verdi, cetrioli e sedano, contengono luteina. Spinaci e broccoli sono una fonte preziosa di acido folico e di ferro.

 

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn