Dimagrire, come “usare” la spiaggia per tenersi in forma

Se di racchettoni non ne volete sentir parlare e se il beach volley preferite guardarlo piuttosto che praticarlo, avete escluso molto di ciò che potrebbe farvi bene, ma non proprio tutto...
Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Schermata 2016-06-30 alle 11.18.50

E’ vero che vacanza vuol dire ozio e riposo, ma dipende molto da che tipo siete. Se appartenete alla categoria che per vacanza intende proprio vacanza, ovvero relax assoluto, evasione da schemi e abitudini e giornate senza orari prestabiliti, allora lasciate perdere la lettura, se invece nel vostro concetto di vacanza è compresa anche la voglia di continuare a mantenervi in forma e di non veder mortificati i sacrifici fatti durante l’anno (sempre che li abbiate fatti), allora la spiaggia è ciò che fa per voi.

Se di racchettoni non ne volete sentir parlare e se il beach volley preferite guardarlo piuttosto che praticarlo, avete escluso molto di ciò che potrebbe farvi bene, ma non proprio tutto. Non disperate, resta:

il nuoto, sport tra i più completi, ma in vacanza da praticare senza obiettivi di minuti o chilometri, ma liberandovi e buttando fuori tutte le energie negative accumulate durante l’anno.

Schermata 2016-06-30 alle 11.18.24

saltare le onde, tonifica le gambe, senza farvi rendere conto degli squat che risultano molto più piacevoli rispetto a quelli in palestra

correre sulla spiaggia, o camminare nell’acqua con qualche accortezza: mai sotto il sole cocente, mai in mezzo al pienone, meglio la mattina presto o al tramonto e per bruciare di più farlo con le caviglie immerse nell’acqua

infine, lo yoga in spiaggia location perfetta per lo scenario che rilassa la mente e apre il respiro

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn