Drenare e purificare: ecco perché bere la linfa di betulla

Arriva dalla Scandinavia ed è una bevanda disintossicante estratta direttamente dall’albero: ottimo rimedio naturale contro la ritenzione idrica
Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Schermata 2016-07-19 alle 21.23.53

Ne abbiamo provate tante, tutte quelle che ogni giorno ci raccontano essere il nuovo prodotto miracoloso per la nostra bellezza e la nostra salute: cibi poco tempo fa completamente sconosciuti, sono saliti velocemente agli onori delle cronache per essere veri e propri concentrati di benessere.

C’è l’acqua e limone, c’è lo zenzero, la curcuma, gli estratti di succo e gli smoothies. Ecco perché, allora, oggi parliamo di un altro succo dalla proprietà eccezionali: l’acqua di betulla, una bevanda disintossicante, estratta direttamente dall’albero, che arriva dalla Scandinavia (è prodotta da Säpp).

Non è gasata, è un mix tra acqua e bibita, è dolciastra, ma quasi per nulla calorica, perché lo è naturalmente senza l’aggiunta di zuccheri. Disseta, purifica e rinfresca, è ricca di proteine, aminoacidi, vitamine e minerali che aiutano a mantenere l’organismo ben idratato. In Italia non è ancora arrivata ma si può acquistare online a circa 3 dollari a bottiglia.

La linfa di betulla ha eccezionali effetti drenanti e diuretici, è un ottimo rimedio naturale contro l’adiposità e il ristagno dei liquidi. Dalla macerazione delle gemme si ottiene un potente olio essenziale che regola il metabolismo e favorisce la rigenerazione dei tessuti, purificandoli. L’essenza, mescolata a un olio vegetale, viene infatti usata per i massaggi anti-cellulite. Inoltre, riduce i gonfiori e sembra che riesca anche a eliminare dal corpo tutte le scorie depositate che vanno a compromettere lo stato generale della salute.

Va bevuta preferibilmente al mattino prima di colazione sotto forma o di sciroppo diluito con succo di limone (un misurino da 30 ml), altrimenti come succo di linfa fresca (1-2 bicchieri). Poi, prima di cena si può assumere, invece, 1-2 cucchiaini di decotto ottenuto dalle foglie per purificare dalle scorie della giornata, associato all’ottimo infuso con peduncoli di ciliegia.

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn