Selfie perfetto? Addio “duck face” ora è necessario il “fish gape”

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn
jennifer lopez

jennifer lopez

Quanto è difficile essere fotografati e restare immortalati con una espressione naturale, lo sappiamo tutti. Non lo è certo meno per i tanto amati selfie, di cui ormai sembra non si possa più fare a meno. Qualche tempo fa era stata finalmente identificata la smorfia perfetta per l’autoscatto: denominata “duck face” (faccia a papera), consisteva nel chiudere la bocca, sporgere in avanti le labbra e sgranare bene gli occhi: l’effetto era un po’ esagerato e poco naturale, ma si sa, se lo dice la Rete e i social seguono, allora così è e così si deve fare.

Keira Knightley

Keira Knightley

Ma poiché la velocità è il ritmo del nostro tempo, quella moda è già finita, e se vi siete allenate e ormai eravate in grado di farlo perfettamente, dimenticatevelo. Già, perché ora l’espressione perfetta per il selfie è il “fish gape”: restiamo sempre nel campo animali, visto che questa volta, invece di sporgere le labbra, bisogna tenerle leggermente aperte, proprio come un pesce.

E, a patto, di trovare la posizione giusta delle labbra, si può risultare anche sensuali poiché è un’espressione che mette in evidenza gli zigomi e che fa sembrare più magre. Attenzione, però: l’effetto paresi è sempre dietro l’angolo.

Ovviamente sono già molte le celebrità italiane e straniere che hanno fatto propria questa nuova tendenza: tra tutte Jennifer Lopez e Keira Knightley che non l’hanno adottata solo per i selfie privati, ma anche per i photocall e per le copertine.

Dunque, faccia a papera addio?

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn