bellezza.it - Il portale del wellness e della bellezza
bellezza.it Vai alla Home Page della sezione uomo bellezza.it Vai alla Home Page della sezione donna bellezza.it
alimentazione e peso forma fitness e forma fisica prodotti di bellezza gli esperti della bellezza forum della bellezza
viso & corpo estetica e benessere viver bene agenda della bellezza club della bellezza
mappa
Iscriviti subito al nostro CLUB
tatuaggi rimozione dei tatuaggi laser

Chirurgia estetica
scegliere il chirurgo
quale chirurgia?
i costi e i più richiesti
tecniche e applicazioni
esiti da dimagrimento

lifting
  - lifting del volto
  - lifting della fronte
  - lifting del collo
  - lifting endoscopico
  - lifting Mivel
  - soft lifting
  - fili di sospensione
  - dettagli intervento con
    fili di sospensione
  - fili di sospensione
    bioriassorbibili e
    biostimolanti
  - lifting corpo con fili
    di sospensione
il botulino
liposuzione
ginecomastia
cicatrici
capelli
  - trapianto ad innesto
  - lembi
  - scalp lifting
zona occhi
naso
orecchie
zigomi
labbra
mento
pettorali e addominali
pancia
pene
togliere i tatuaggi

trapianto del viso

Rimozione dei tatuaggi
A volte capita, e purtroppo non raramente, di farsi fare un tatuaggio, e poi non accettarlo più.
Che cosa fare?
La rimozione del tatuaggio può esser fatta in due modi:

Chirurgicamente
Consiste nell'asportazione completa del tatuaggio.
Se il tatuaggio è di notevoli dimensioni ciò comporta la rimozione in più tempi. Ne deriva sempre una cicatrice di lunghezza e maggiore rispetto a quella del tatuaggio. La tecnica chirurgica è oggi poco utilizzata per gli esiti cicatriziali. Si pratica in anestesia locale rimuovendo il tatuaggio e la cute interessata. A seconda della grandezza e della sede, l’intervento viene effettuato in un tempo unico o in più sedute. Talvolta è necessario anche utilizzare tecniche di chirurgia plastica. Attualmente l’intervento può essere giustificato, forse, dalla rapidità e dalla radicalità dell'asportazione del tatuaggio.
Tale risultato però ha un prezzo alto da pagare: una o più cicatrici evidenti!

Laser
Laser come il CO2 e l'Erbium, sono ablativi, colpiscono l'acqua dei tessuti eliminando le cellule in maniera non selettiva.
I tatuaggi, che sono comunque profondi, possono essere sì eliminati con questa metodologia ma spesso si assiste ad esiti discromici e atrofico-cicatriziali. Per questo tale tecnica non viene più molto utilizzata.

Oggi la metodica laser più sfruttata è quella che utilizza il meccanismo di fototermolisi selettiva utilizzando lunghezze d'onda peculiari e potenze di emissione del raggio laser molto elevate per tempi infinitesimi nell'ordine di nanosecondi. Tali laser sono denominati Q-Switched.
Questa tecnica permette di ottenere la frammentazione del pigmento colorato e la sua progressiva eliminazione per mezzo di degradazione attraverso cellule "spazzino" o con eliminazione transcutanea.
L'enorme vantaggio di tale metodica è quello di limitare enormemente l'effetto termico sui tessuti circostanti e quindi ottenere un brillante risultato estetico. Il processo di asportazione del tatuaggio è graduale e prevede diverse sedute. E' importante sottolineare la gradualità dell'asportazione per ridurre al minimo i rischi di una inestetica cicatrice.

Elettrosalatura
E' una nuova tecnica basata sull'uso di sale sulla zona tatuata e successivi peelings diatermici eseguiti con elettrocoagulatori programmabili.

Tipi di laser
Vengono utilizzati vari tipi di laser, con lunghezza d'onda differenti. Ogni pigmento infatti è sensibile ad una sola lunghezza, e questo fa sì che per eliminare un tatuaggio colorato occorrano diverse sedute, con laser diversi:
• Alessandrite: per eliminare il colore blu, il nero, il verde.
• Ruby laser: per eliminare il nero, il blu, il verde.
• Pulsed dye laser: per eliminare il giallo, il rosso, l'arancione e il viola.
• Nd yag (1064 nm): per eliminare il blu, il nero, l’arancione, il viola e il rosso.

Costi e risultati
La rimozione avviene in più sedute (in genere dalle 3 alle 8 sedute) a seconda del tipo di colore, tipo di pigmento e profondità del tatuaggio.

Per poter valutare i risultati è necessario attendere dalle 4 alle 8 settimane. Infatti la resa estetica del trattamento varia in base al tipo di pelle e alla composizione dei pigmenti utilizzati.
Il costo del trattamento varia dai 250 ai 500 euro a seduta, a secondo del numero dei colori e della grandezza del tatuaggio.

A cura del dott. M. Morelli
Specialista in Dermatologia e Venereologia


Per rivolgere le tue domande al dott. Morelli clicca qui






Richiedi le consulenze gratuite degli esperti
Dermatologo dermatologo Chirurgo Plastico chirurgo
plastico
Nutrizionista nutrizionista
Bellezza dei Denti bellezza
dei denti
Estetista estetista Hair Stylist hair
stylist
Psicologo psicologo Sessuologo sessuologo Naturopata naturopata
Personal rainer personal
trainer
Scheda Fitness scheda
fitness
Yoga maestro
di yoga


forum oroscopo manifestazioni sondaggi test test peso info club Area stampa Area Aziende