Uomo dove sei? A noi ci piaci anche se ti fai lo scrub…

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Pulizia ogni mattina

Pulizia ogni mattina

Inutile nasconderselo: nel campo dell’abbigliamento la parità uomo-donna ancora non è stata raggiunta, non ci saranno mai tanti negozi di fast-fashion per lui come ci sono per lei e, in quelli che ci sono, lo spazio dedicato all’uomo è quasi sempre una minima parte.

Nel mondo dell’effimero, però, c’è un settore in cui i maschietti riescono (quasi) a fare concorrenza alle ragazze, ed è quello della cura per il corpo: nei negozi gli scaffali men’s only sono in aumento, così come sono in crescita gli uomini che scelgono di puntare la sveglia 10-15 minuti prima per dedicare un po’ di attenzione al loro viso.

Poi la protezione

Poi la protezione

Chi volesse mettersi in pari, e provare a entrare in ufficio senza che nessuno dica più “ma che hai fatto ieri notte? Sembri stanchissimo!”, può seguire alcune semplici passaggi.

Innanzi tutto, pulizia: ogni mattina, per eliminare il sebo in eccesso prodotto dalla pelle durante la notte, è sufficiente detergere il visto con acqua tiepida e un prodotto specifico (da scegliere negli scaffali di cui sopra, a seconda del tipo di pelle); prima di acquistare costose spazzole elettriche vibranti, aspettate di rendere questa routine davvero… una routine.

Dopo la pulizia, la cura: asciugato il viso, idratatelo con una crema adatta al vostro tipo di pelle (grassa, secca, mista), con particolare attenzione al contorno occhi. Che saranno sì lo specchio dell’anima, ma sono anche una buona indicazione della vostra vera età.

Per finire, protezione: d’estate a causa del sole, d’inverno per colpa di freddo e vento, la pelle ha praticamente sempre bisogno di essere difesa, banalmente anche con la stessa crema che si utilizza in spiaggia per proteggersi dalle scottature. Basta anche una Spf 20 o 30 per ottenere ottimi risultati, ma con una breve ricerca (online e nei negozi) scoprirete che ci sono addirittura marchi che realizzano creme protettive diverse per i climi di diverse parti del mondo.

E anche un massaggio perché no

E anche un massaggio perché no

Non è finita, perché per i perfezionisti c’è anche una routine da ripetere a settimane alternate, quella dello scrub: per la pulizia va usato un prodotto specifico, combinato acqua tiepida per massaggiare il viso vigorosamente, con particolare attenzione alla “zona T” (fra fronte e naso). Dopodiché si può proseguire con la crema idratante e la protezione, come fosse un giorno qualsiasi. Ma con la faccia molto più riposata.

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn