Souping: basta con centrifughe e brodini, ora è tempo di zuppa…

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

soupingdue

Centrifughe e brodini, fatevi da parte! Per un’azione super detox arriva il souping, a bassissimo contenuto di zuccheri, e che promette di purificare l’organismo senza però sentirsi stanche e affamate.

Secondo i suoi sostenitori (tante celeb tra cui la green addicted Gwyneth Paltrow), il metodo delle zuppe sarebbe migliore rispetto a quello dei succhi spremuti a freddo, per eliminare tossine e scorie: grazie, infatti, alla presenza di molte sostanze nutritive facilmente digeribili e a ingredienti altamente sazianti, il souping permetterebbe di resistere a questa dieta liquida più facilmente e senza, o almeno meno, sofferenze!

Di ricette, in rete, se ne trovano di tutti i tipi e per ogni esigenza, ma il libro che sta spopolando è quello della giornalista Elina Fuhrman, Soupelina’s Soup Cleanse: tante ricette per minestre che forniscono un pieno di energia extra, che aumentano l’acutezza mentale o per ridurre l’infiammazione.

Tre le opzioni detox:

  • 24 ore. Un giorno di pulizia con una zuppa ricca di fibre, ideale per ricaricare il corpo. Perfetto per resettare l’organismo o per chi fatica a impegnarsi…
  • 3 giorni, Boost Cleanse. Una piccola sfida per migliorare e rinforzare il sistema digestivo, rivitalizzare i tessuti e liberarsi dalle tossine.
  • 5 giorni, Zuppa Cleanse. Per “professionisti” del detox, dopo quasi una settimana di programma, oltre a tutti gli effetti ottenuti nei programmi da 1 o 3 giorni, la sua ideatrice promette riduzione del mal di testa, vitalità e riduzione della stanchezza fisica e mentale.

Per la giornata detox di 24 ore saranno 5 le zuppe da consumare, mentre per i 3 e 5 giorni, ci saranno 3 minestre, due brodi e due spuntini.

Cosa non si può magiare: caffè, zucchero, frutta, bevande, proteine animali, formaggio, alcol e nicotina, grano e prodotti alimentari trasformati, secchi e in scatola.

Quali i vantaggi: pelle luminosa, capelli setosi, livelli di stress ridotti e livelli di energia più elevati. Aiuta a rinforzare il sistema immunitario e a pulire l’intestino (oltre a farvi perdere peso).

Quante volte si dovrebbe fare: quattro volte l’anno, una per ogni cambio stagionale.

E allora, al cambio di stagione ci siamo quasi…siete pronte? Intanto, se volete provare una ricetta, potete iniziare da questa con i cavolo viola:

Ingredienti:

1 cucchiaio di olio di cocco, 1 gambo di sedano tritato, 1 cipolla di medie dimensioni tritata, 1 cavolfiore viola tagliato a pezzi grossi, 2 o 3 patate piccole, sbucciate e tagliate a cubetti, 2 spicchi d’aglio tritati, succo di 1 lime, sale

Per prepararla:

– Scaldare l’olio in una pentola a fuoco medio-alto, aggiungere sedano e cipolla per un soffritto.

– Abbassare il fuoco a medio e aggiungere il cavolfiore.

– Aggiungere le patate (fatte bollire prima ma lasciate un po’ dure) e aggiungere acqua salata fino a coprire le verdure; cuocere per circa 20 minuti.

– Aggiungere l’aglio e cuocere ancora per qualche minuto e infine unire il succo di lime.

Condividi l'articolo
Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrTweet about this on TwitterShare on LinkedIn